il questionario dell'Uncem

02/05/2016
il questionario dell'Uncem

Zone a fiscalità di vantaggio: online il questionario dell'Uncem

 

 

Primo firmatario è stato Enrico Borghi, presidente nazionale Uncem

 

È on line da alcune ore il questionario Uncem relativo alla defiscalizzazione e alla sburocratizzazione delle imprese e degli esercizi commerciali delle aree montane. Realizzato sulla piattaforma Survio, si può compilare a quest'indirizzo. Obiettivo, raccogliere indicazioni e proposte in vista di una legge che preveda le "zone a fiscalità di vantaggio" per le Terre Alte.

La richiesta in questa direzione è venuta da oltre duecento Comuni piemontesi che nei primi mesi del 2016 hanno sottoscritto un ordine del giorno, approvato in Giunta o in Consiglio, per la defiscalizzazione inserita in un quadro normativo nazionale e regionale adeguato alla montagna. La riduzione delle tasse si deve accompagnare all'alleggerimento burocratico, all'eliminazione degli studi di settore, alla creazione di sgravi fiscali, al riconoscimento della specificità e della vocazione turistica con i picchi di presenze in alcuni mesi dell'anno. Diciotto domande, pochi minuti per compilare il questionario, con la possibilità di scrivere libere considerazioni.

L'Uncem ha avviato sul tema un dialogo con il Consiglio e la Giunta regionale del Piemonte, ma anche con Ires e Dipartimento di Management dell'Università di Torino. Ai dati e alle analisi scientifiche, si accompagna il fronte politico, richiamando l'articolo 44 della Costituzione con il suo chiarissimo secondo comma: "La legge dispone provvedimenti a favore delle zone montane". Così era stato nella legge 97/1994, oggi vigente. Gli articoli 16 e 17 prevedono incentivi fiscali ad aziende e negozi, valorizzazione dei prodotti tipici, incentivi alle pluriattività. Sono mancati i decreti attuativi e le leggi regionali di riferimento, così non è stata data concretezza alla norma nazionale.

Anche il disegno di legge su piccoli Comuni e montagna, in discussione in Parlamento (primo firmatario l'Onorevole Enrico Borghi, presidente nazionale Uncem), ripropone gli stessi temi: massimo sostegno da parte di centinaia di Amministratori comunali per avere finalmente un buon articolato che valorizzi montagna, aree interne, piccoli Comuni.