Lo Sport

Informazioni Turistiche | Il Castelmagno | Da vedere a Pradleves

Comune Pradleves Negli ultimi anni Pradleves, attraverso una serie di importanti investimenti, si è voluta caratterizzare per l’offerta sportiva. La pista di pattinaggio su ghiaccio è sicuramente la struttura più conosciuta e che attira il maggior pubblico. Negli ultimi anni la pista, da semplice meta domenicale per famiglie, si è trasformata in un vero e proprio centro di sport su ghiaccio, di importanza provinciale. Corsi di hockey, di pattinaggio artistico, stage per le scuole attirano a Pradleves centinaia di persone nel corso di tutta la settimana offrendo anche ai giovani della valle molte occasioni per praticare attività sportive interessanti e originali. Sull’onda del successo degli sport su ghiaccio è nata, nel 2010, la Polisportiva Pradleves, associazione composta prevalentemente da giovani che intende ampliare l’offerta delle attività sportive. La costruzione di una palestra in bio-edilizia adiacente la pista di pattinaggio, dotata di ampi spogliatoi, ha permesso di iniziare una serie di attività di fitnes-alpino collegate al nord-walking, il trekking in montagna con l’ausilio di bastoni telescopici. La polisportiva organizza, nei week-end, in estate e in inverno, con le racchette, escursioni guidate da personale specializzato, sui sentieri della valle, oltre a proporre nel corso della settimana corsi di fitnes per tutte le età. Comune Pradleves Nei pressi della pista e della palestra si trova il campo da calcio a sette che è utilizzato, da quasi un trentennio, per ospitare il torneo estivo di calcio “Memorial Franco Cravera”. Decine di squadre, provenienti da tutta la provincia si affrontano nelle serate del mese di luglio per vincere l’ambito trofeo.

Oltre alle strutture all’avanguardia Pradleves offre un ambiente incontaminato nel quale è possibile immergersi con belle passeggiate lungo alcuni itinerari di media montagna accuratamente segnalati. In particolare i percorsi della Curnis, allestiti dall’associazione culturale La Cevitou, collegano, attraverso le frazioni, Comune Pradleves i comuni di Pradleves e Monterosso Grana con una serie di itinerari particolarmente adatti a escursioni primaverili o autunnali. Lungo il percorso, in frazione Riosecco, è stata recentemente aperta una struttura, “La tano dal Sarvanot”, che funge anche da ottimo posto tappa per escursionisti. Il comune è anche attraverso dal sentiero della “Curnis Auta” che collega, sviluppandosi sugli spartiacque tra le valli Maira e Stura, tutti i comuni della valle. Il percorso parte da Cervasca e, sulla destra orografica, raggiunge Castelmagno per poi ridiscendere, sulla sinistra orografica, fino a Caraglio. Proprio sulla sinistra orografica è possibile accedere alla grotta di Barmo Grando un grande antro nel quale si possono osservare Comune Pradleves stalactiti e stalagmiti. Sulla parete sovrastante l’ampio ingresso della grotta è stata allestita una grande palestra roccia con 2vie” anche molto impegnative. Nelle sere d’estate viene aperta al pubblico, sotto il controllo di personale qualificato, la palestra di roccia allestita sulle pareti della torre civica.

Numerosi sono poi gli itinerari adatti agli appassionati della bici da montagna. Tutte le frazioni sono raggiungibili con strade carrabili e, attraverso il Colle del Gerbido, è possibile passare facilmente nelle vicina val Maira.

Altro sport particolarmente praticato è la pesca. Esiste da molti anni una società di pesca pradlevese che si occupa anche del ripopolamento delle acque del torrente Grana con specie ittiche autoctone e a rischio di estinzione. Proprio per questo la società ha ottenuto l’istituzione di una zone di ripopolamento della trota marmorata nelle acque che attraversano il centro paese nelle quali è vietata la pesca.